Cerca

Category Archives:
Cambogia

Battambang e il treno di bambù

Lo chiamano bamboo train – treno di bambù – ed è sempre citato tra le esperienze che ogni appassionato di treni dovrebbe sperimentare. E a ragione, perché il treno di bambù di Battambang, in Cambogia, è qualcosa di veramente particolare.

In realtà del treno (come lo intendiamo noi) ha ben poco: il treno di bambù non è altro che un’intelaiatura di legno ricoperta di stecche di bambù collegata a due rulli che scorrono su rotaia e azionato da un motore a benzina. Se vi trovate a passare da Battambang, nella Cambogia nord-occidentale, è qualcosa che dovete assolutamente provare.

READ MORE

L’emozione di attraversare le frontiere a piedi

C’è qualcosa di emozionante e prodigioso nell’attraversare le frontiere a piedi, qualcosa che nessun aeroporto o scalo internazionale può uguagliare.

Puoi dover attendere minuti o anche ore, sganciare la mancia all’ufficiale di turno e protestare, ma tanto è così che funziona, sudare freddo in attesa un timbro o di un visto, perdere la pazienza o la bussola, ma ne vale sempre la pena. Attraversando le frontiere a piedi nel Sud-Est Asiatico ne ho avuto la conferma.

READ MORE

Tra i templi di Angkor in bici

Ci sono posti in cui non hai voglia di tornare una seconda volta, perché ti sembra, facendo così, di sprecare del tempo prezioso che potresti invece dedicare ad altro e preferisci vedere qualcosa di nuovo. E poi ci sono posti, invece, in cui non potresti non tornare e magari ci torni apposta, anche se per farlo ti tocca fare una lunga deviazione. Siem Reap e i templi di Angkor sono uno di quei posti.

A febbraio, di ritorno in Cambogia, non potevo di certo non tornare ad Angkor, il luogo simbolo di tutto il paese, un pezzo straordinario di storia dell’umanità, uno dei siti archeologici più belli del mondo. Questa volta, tornandoci, avevo inoltre una promessa da rispettare, un patto che avevo fatto con me due anni prima.

READ MORE

Ritorno a Phnom Penh

La leggenda racconta che un giorno una donna, di nome Penh, mentre passeggiava lungo il fiume Mekong trovò un tronco che conteneva quattro statue del Buddha. Madame Penh decise subito di deporre le statue in una pagoda sulla cima di un poggio alberato. Così sarebbe nata Phnom Penh, la capitale della Cambogia, e il suo tempio più importante, il Wat Phnom, che significa appunto “Tempio della collina”.

Un’aura di mito e leggenda pervade ancora la città, nonostante nel frattempo Phnom Penh sia diventata una metropoli da due milioni di abitanti affollata da frotte di turisti che la visitano in migliaia ogni anno e con il conseguente fiorire di ristoranti occidentali e hotel di charme.

Vista la prima volta nel 2012, nel mio primo viaggio in Cambogia, ne restai colpita e affascinata. Ma arrivando dopo giorni trascorsi nella campagna cambogiana, trovarmi nel suo caotico traffico di gente e motori fu quasi uno shock. Tornandoci ora, dopo essere stata per un mese tra le strombazzanti città vietnamite mi è parsa invece straordinariamente silenziosa. Ma sempre dell’idea che è una città piacevolissima.

READ MORE

Dal Vietnam al Laos passando per la Cambogia: idee per un possibile itinerario

Voglia di un viaggio nel Sud-Est Asiatico? Siete in fase di programmazione o alla ricerca di idee? Dopo avervi raccontato il mio itinerario di viaggio da Bangkok al nord della Thailandia (che ho percorso in circa un mese), vi ho raccontato in dettaglio i miei spostamenti nel Laos del nord (sono rimasta anche qui circa un mese) e quindi dal nord al sud del Vietnam (un altro mese anche qui).

Dopo un fugace incontro con Saigon (alias Ho Chi Minh City, ma io preferisco chiamarla con il suo vecchio nome), ho voluto dedicarmi per qualche giorno al Delta del Mekong (decisione azzeccatissima). A questo punto avrei potuto volare da Saigon verso un’altra destinazione asiatica (le opzioni non mancano), ma mantenendo fede al mio obiettivo di viaggiare solo via terra ho optato per un’altra soluzione.

READ MORE