Cerca

Tag Archives:
storia

A Ekaterinburg sulle tracce degli Zar

Il nome attuale è Ekaterinburg, anche traslitterato come Yekaterinburg, il nome con cui è internazionalmente nota, in omaggio alla Caterina moglie di Pietro il Grande, suo fondatore, e alla santa patrona russa delle miniere (questa è una zona ricca di giacimenti minerari). Dal ’24 al ’91 era però Sverdlovsk, in onore dell’eroe bolscevico Jakov Sverdlov, nome con cui è ancora chiamata la provincia di cui è capoluogo e spesso ancora utilizzato dalle ferrovie russe. Insomma, la faccenda è complicata (come spesso in un viaggio in Russia), ma la tappa è quasi obbligata.

Per chi viaggia dall’Europa all’Asia lungo la mitica Transiberiana, Ekaterinburg è la prima città asiatica che si incontra (se siete fortunati e attenti 40 km a ovest prima di arrivare in città potreste vedere, accanto ai binari, lo storico monumento bianco che segna il “confine” tra i due continenti) e che vale una sosta.

Ekaterinburg occupa un posto importante nella storia russa: qui furono infatti fucilati lo zar Nicola II, la moglie e i figli (il luogo della loro uccisione è oggi un monumento) e qui nacque Boris Eltsin, primo presidente post URSS.

READ MORE

Atene la bella: perché andarci

Finora ho sempre fatto un grosso sbaglio: visitare la Grecia a più riprese (perché è impossibile non amarla) ma concentrandomi sempre ed esclusivamente sulle sue (splendide) isole. Qualcosa dentro di me ha cominciato però a dirmi da tempo che non era accettabile che non mi fossi mai dedicata alla Grecia continentale.

Era arrivato il momento di rimediare. È arrivato il momento di iniziare a esplorare anche la terraferma greca, iniziando dalla sua capitale, Atene (scoprendo che è splendida).

READ MORE

La Grande Muraglia Cinese a Guibekou

Diciamocelo: visitare Pechino è impegnativo. La città – immensa, caotica e sconfinata – offre una miriade di cose da fare e da vedere (bisogna mettere in conto almeno una settimana). Se però c’è qualcosa che proprio non si può saltare è la visita alla Grande Muraglia Cinese, accessibile con facilità da Pechino.

Il problema se mai è scegliere in che punto visitarla, perché le possibilità sono diverse. Lunga circa 7.000 km (secondo misurazioni recenti anche di più), la Muraglia presenta tratti sconnessi, interrotti o in rovina, ma anche molti tratti tuttora visitabili, anche se – ahimè – in gran parte ricostruiti.

Quindi cosa scegliere? Una classica visita in giornata da Pechino? Badaling? Oppure Mutianyu? Oppure la più suggestiva (ma impegnativa) Simatai? Io ho fatto un’altra scelta.

READ MORE

Phonsavan e la Piana delle Giare: tra mito e orrore

C’è un posto in Laos che compare di rado negli itinerari di viaggio, ma a torto. Un posto sperduto e solitario, dove per arrivarci dovrete fare una deviazione lunghissima (a meno che siate diretti in Vietnam) attraverso strade tutte curve e uno scenario che cambia in modo costante davanti ai vostri occhi: quel posto si chiama Phonsavan.

Quando arriverete vi troverete davanti una città impolverata, probabilmente avvolta nella bruma della mattina, con poche strade a rastrelliera, qualche guesthouse e poco altro. Eppure la sosta a Phonsavan può trasformarsi in uno dei momenti più alti del vostro viaggio in Laos; il motivo è presto detto e risponde al nome di Plain of Jars: la Piana delle Giare.

READ MORE

Butte-aux-Cailles, una Parigi poco conosciuta

La fermata della metro è quella di Corvisart (linea sei), dieci minuti a piedi da Place d’Italie. Questo un tempo era un villaggio periferico e i suoi abitanti venivano chiamati pieds mouillés (piedi bagnati), perché attraversavano a piedi il fiume Bièvre per evitare di pagare i dazi.

Questo quartiere operaio fu uno delle roccaforti della Comune parigina e ha ancora un carattere molto indipendente. Camminando a piedi le sue vie tranquille e pittoresche – Rue Buot, Rue Michal, Rue de la Butte-aux-Cailles, Rue des Cinq Diamants – si respira l’atmosfera di tempi lontani.

READ MORE