Cerca

Category Archives:
Asia

I 6 posti più bizzarri del Sud-est asiatico

Il bello del viaggiare sta anche nell’effetto sorpresa, trovare luoghi tanto diversi da quelli a cui siamo abituati da spiazzarci totalmente e farci restare senza parole. Ciò può valere in positivo, ma anche in negativo: alcuni luoghi sono capaci di stregarci o terrorizzarci.

Altri ancora possono avere un effetto ancora diverso: a volte, viaggiando, può capitare di trovare posti bizzarri, ma tanto bizzarri da colpirci nel profondo. Luoghi su cui si può anche fare l’esercizio di astenersi dal giudizio (una delle grandi lezioni del viaggiare: imparare a essere imparziali). Luoghi di questo tipo nel Sud-est asiatico non mancano. Anzi.

READ MORE

La Grande Muraglia Cinese a Guibekou

Diciamocelo: visitare Pechino è impegnativo. La città – immensa, caotica e sconfinata – offre una miriade di cose da fare e da vedere (bisogna mettere in conto almeno una settimana). Se però c’è qualcosa che proprio non si può saltare è la visita alla Grande Muraglia Cinese, accessibile con facilità da Pechino.

Il problema se mai è scegliere in che punto visitarla, perché le possibilità sono diverse. Lunga circa 7.000 km (secondo misurazioni recenti anche di più), la Muraglia presenta tratti sconnessi, interrotti o in rovina, ma anche molti tratti tuttora visitabili, anche se – ahimè – in gran parte ricostruiti.

Quindi cosa scegliere? Una classica visita in giornata da Pechino? Badaling? Oppure Mutianyu? Oppure la più suggestiva (ma impegnativa) Simatai? Io ho fatto un’altra scelta.

READ MORE

Questi cinesi sono davvero così terribili?

A volte ci sono stereotipi, idee e preconcetti che sembrano accanirsi con insistenza su alcuni paesi piuttosto che su altri (forse a torto, ma forse a ragione), popoli che finiscono per essere presi di mira ed etichettati inesorabilmente, con giudizi pesanti che finiscono per essere percepiti come dati di fatto.

Succede spesso con la Cina e con i suoi abitanti.

Io, a forza di sentirne di tutti i colori, a forza di sentire sparare giudizi spietati e sentenze atroci, ho finito per incuriosirmi e andare a metterci il naso. Come sono da vicino questi cinesi? Sono davvero così terribili?

READ MORE

Le meraviglie di Bagan

“Ci sono viste al mondo dinanzi alle quali uno si sente fiero di appartenere alla razza umana. Bagan all’alba è una di queste. Nell’immensa pianura, segnata soltanto dal baluginare argenteo del grande fiume Irrawadi, le sagome chiare di centinaia di pagode affiorano lentamente dal buio e dalla nebbia: eleganti, leggere; ognuna come un delicato inno a Buddha. Dall’alto del tempio di Ananda si sentono i galli cantare, i cavalli scalpicciare sulle strade ancora sterrate. È come se una qualche magia avesse fermato questa valle nell’attimo passato della sua grandezza.”

Tiziano Terzani, In Asia

Il Myanmar è fatto di tanti posti meravigliosi, ma se c’è un posto che ha la meglio su tutti, beh, quello è la piana di Bagan. Forse è proprio per questo, per preservarmi l’effetto meraviglia, che ho deciso di lasciare Bagan come tappa finale del mio viaggio in Myanmar.

READ MORE

Viaggio in Birmania: tappa a Mandalay

La città di Mandalay me l’ero immaginata caotica, chiassosa e disordinata, e, se devo essere sincera, dopo i miei giorni di beatitudine sul Lago Inle e la mia tappa a Kalaw, fresca cittadina di montagna nel nord della Birmania, non avevo molta voglia di rituffarmi in una grande città. E, invece, mi sono dovuta ricredere.

Mandalay è la città più grande di tutto il Myanmar, dopo Yangon, e custodisce in sé un tesoro di pagode e siti sacri affascinanti, senza contare i molti siti che si possono visitare nei suoi dintorni. Andare a Mandalay è d’obbligo (e piacevole).

READ MORE